Lady Oscar - The movie

Errori e commento

  

 

 

Purtroppo, i film con attori in carne e ossa tratti da serie tv anime di successo, si sono quasi sempre rivelati delle vere e proprie porcherie (citiamo soltanto i film di Ken, Dragonball o l’action movie ORRIDO di Sailormoon). Lady Oscar – The movie non è da meno.

Se in questo film non abbiamo grande necessità di utilizzare effetti speciali (dunque niente onde energetiche disegnate sullo schermo o cicatrici fatte con il pongo), questo fatto non lo salva dall’essere considerato un vero e proprio film BRUTTO.

Tale lungometraggio risale al 1979 e, regista di questo capolavoro, è un certo Jacques Demy.

Partiamo con le note positive del film (davvero poche). La location di Versailles (incredibile, ma vero! Per girare il film, avevano usato proprio la Versailles originale!) e le voci dei protagonisti, rimaste le stesse dell’anime (tranne il padre di Oscar….). Ma quest’ultimo fattore positivo lo si deve più che altro all’adattamento italiano e al fatto che il film uscì quasi in contemporanea con la serie tv (datata anch’essa 1979).

E adesso veniamo alle note negative: Tutto il resto.

Dalla recitazione dozzinale agli scenari tristissimi (Parigi è riassunta in un’unica strada!), dagli errori madornali (saracinesche per le vie) alla ridicola presa della Bastiglia, alla stessa trama che tenta di ripercorrere quanto visto nel fumetto ma non riesce a riassumere le meravigliose atmosfere dell’anime, tagliando punti interessanti (e personaggi fondamentali quali Alain), soffermandosi invece esageratamente su alcune scene futili quali Maria Antonietta che prende il té, Maria Antonietta che partorisce, Maria Antonietta che va sull’altalena, Maria Antonietta che sbadiglia al Trianon ecc… O_o’’’

Nota: Ma nel 1775 o giù di lì, esistevano le grondaie in rame come ci sono adesso??

Rosalie, Jean e la mamma, vivono in una stamberga lungo la strada principale di Parigi. In fondo alla stanza (l’unica della casa!) si nota un oblò che affaccia non si sa dove. Poco dopo, però, si vede la madre di Rosalie affacciata da quello stesso oblò che guarda per strada, come se si trovasse ad un secondo piano e non al piano terra! Eppure quella casa non sembra avere un altro piano e l’affaccio dell’oblò non dovrebbe essere dal lato della strada principale, ma dalla parte opposta…

Non ha molto senso tutto il dialogo tra Rosalie e André. La prima tenta di prostituirsi e dice:

  • “Sarò vostra se mi darete i soldi per l’affitto…”

  • André le dice: “Quanto vuoi??”

E Rosalie risponde nuovamente: “Ho poco da darvi, signore. Non ho neanche una crosta di pane. Mia madre sta male ecc…” Ma che senso ha? Rosalie risponde lucciole per lanterne!

La madre di Rosalie viene investita da una carrozza in un modo mooolto poco credibile! Non si vede niente, si sente solo un urlo… Tra l’altro, subito dopo, André e Oscar vanno a cercare un dottore, incontrano un nobile in carrozza, Oscar ha un diverbio con l’uomo, si sfidano a duello e se ne vanno tutti via lasciando la madre di Rosalie morta sulla strada! Bell’aiuto le hanno dato, complimenti!!

-Ma in camera di Oscar c’è un poster di lei in divisa! Vogliono farci credere che sia un quadro, ma si vede che è lucido ed inoltre raffigura pure la locandina del film!

clicca sull'immagine per ingrandirla

-Quando, dopo aver insultato Bernard, il nobile va via in carrozza, si vedono lungo la strada delle saracinesche!! A quei tempi??????????????

clicca sull'immagine per ingrandirla

Prima di parlare alla taverna con Robespierre, Oscar è ubriaca fradicia, ma immediatamente dopo (durante la rissa) diventa lucidissima!

Bellissimi gli occhi dell’attore che interpreta Robespierre. Da fare invidia a Totò Schillaci!

Oscar dorme con gli stivali e i pantaloni aderenti (ma senza nulla addosso)! Comodo, eh?

clicca sull'immagine per ingrandirla

Ma esistevano gli strilloni a quei tempi? E soprattutto, era credibile che uno di questi andasse in giro a vendere giornali, gridando come un pazzo: “UDITE, UDITE! LA REGINA HA UN AMANTE!!”. Mi sa che sarebbe finito decapitato nel giro di un paio d’ore…

Durante tutto il film, le musiche non hanno il minimo senso. Non solo hanno un volume troppo alto rispetto agli effetti sonori e le voci dei personaggi, ma non c’azzeccano neppure niente con quello che sta accadendo…

L’erede al trono di Francia è chiaramente un bambolotto. Si vede da come lo prendono in braccio. E’ immobile e rigido!

Nannì è un mito! Entra nella stanza di Oscar con l’abito per il ballo e, quando esce dalla stanza (meno di venti secondi dopo!), Oscar è già cambiata! Come fa?? Più veloce di Hurricane Polymar e Tetsuya nel Grande Mazinga!

Il modo in cui Rosalie tenta di strangolare l’assassina della madre è a dir poco comico!!

 

Nel film vengono nominati i franchi, ma la moneta dell’epoca era la lira tornese…

La lettera che scrive Nicolas per conto di Jean è in inglese… Anche nel film del 1998 ‘La maschera di ferro’ con Leonardo di Caprio, c’è la scena di una lettera scritta in inglese. Ma allora siamo sicuri che nel 1700 la lingua ufficiale della Francia fosse il francese?? ^^

clicca sull'immagine per ingrandirla

Come ci ha fatto notare Anya (grazie per la segnalazione!), subito dopo aver consegnato la lettera a Jean (quando la donna congeda il cardinale di Rouen), Nicolas parla in inglese! Si sono scordati di doppiarlo, che tristezza!!

Il duello tra il padre di Oscar e André è ORRENDO! Non solo i due si mettono a tirare di spada in casa, con una musica ridicola e movimenti innaturali ma, dopo essere stato sconfitto e umiliato, il padre di Oscar si ritira in cucina a mangiare dei tortellini in brodo cucinati da Nannì, come se non fosse successo niente! Come un povero vecchietto depresso… Eppure prima sembrava davvero intenzionato ad uccidere sia André che la figlia…

Che schifo! André bacia la nonna (Nannì) in bocca!!!

clicca sull'immagine per ingrandirla

Memorabile la scena di André e Oscar che vanno a prendere la Bastiglia! Ridono come se nulla fosse, praticamente è come se andassero ad una scampagnata! Gli manca solo lo zainetto invicta sulle spalle…

  

 

Le persone affacciate ai poggioli nella piazza della Bastiglia sembrerebbero essere dei manichini!

I cannoni della Bastiglia sparano alla destra del popolo, ma allora perché muoiono le persone al centro della piazza? Tra l’altro, qualcuno inizia a gridare: “Assassiniiii” ma il tono della voce non è per niente naturale. Fa ridere…

Ma come si separano Oscar e André? Basta una decina di persone per farli dividere e perdere di vista… Non è credibile!

La presa della Bastiglia è una buffonata! Non si vede niente e subito dopo uno sfigato si erge su una torretta, con una bandiera bianca e grida: “Abbiamo preso la Bastiglia!”

Forse la scena più bella del film: Oscar è alla disperata ricerca di André. A quel punto arrivano Bernard e Rosalie e Oscar gli chiede con fare preoccupato: “Bernard, Rosalie! Avete visto André??” I due si voltano ridendo e Bernard le grida: “ABBIAMO PRESO LA BASTIGLIAAA!” e poi se ne vanno via saltellando come puffi! Ah ah ah, non l’hanno cagata neanche di striscio, povera Oscar…

Curiosità: A vestire i panni di una Oscar bambina, abbiamo l’attrice Patsy Kensit (Arma letale 2, Inganno pericoloso…)

Geruge

 

commenta o segnalaci ulteriori errori presenti nelle serie e che ci sono sfuggiti!

 


 

 


Oscar

Maria Antonietta

Il povero André

Fersen